Uomo del NSW sotto processo per l’omicidio di un fragile tossicodipendente

Man with a clenched fist

È iniziato il processo contro un uomo australiano che avrebbe ucciso un altro per un debito di gioco. Stefano Personale è apparso nel Corte Suprema del NSW a Wollongong lunedì ma ha negato di aver preso parte al pestaggio mortale.

La vittima, Matteo Davis, 31 anni, è morto dopo essere stato colpito mortalmente e soffocato nella sua casa sul lago Illawarra. Descritto come un uomo fragile che soffriva di asma cronica ed era “troppo malaticcio per lavorare”, Davis è morto il 21 agosto 2021.

Gli investigatori hanno successivamente esaminato le riprese della CCTV e hanno visto tre uomini dirigersi verso la casa di Davis la notte dell’omicidio. Due di loro sono tornati 15 minuti dopo. L’ultimo uomo, ritenuto essere Staff, è rimasto in casa per cinque ore prima di andarsene. Quando se ne andò, il terzo uomo fu catturato ancora una volta dalle telecamere a circuito chiuso e fu visto portare con sé un pesante sacchetto di plastica che si ritiene fosse pieno degli oggetti di valore di Davis.

Secondo l’accusa, il personale ha preso il cellulare, il laptop, la console di gioco e il modem di Davis dall’abitazione di quest’ultimo.

Davis è stato ucciso per un debito di gioco, dicono i pubblici ministeri

Gli inquirenti hanno affermato che il motivo dell’aggressione mortale non era del tutto chiaro. Tuttavia, è stato riferito che Davis aveva lottato con la dipendenza dal gioco d’azzardo. Per questo motivo l’accusa ha detto alla giuria composta da 13 persone che un debito di gioco potrebbe essere una possibile ragione dell’omicidio.

Questa teoria è stata ulteriormente supportata dal fatto che aveva chiesto a sua nonna un prestito di 900 AUD per saldare un debito di gioco. La sua famiglia era a conoscenza della sua abitudine al gioco d’azzardo e aveva accettato di dargli i soldi ma lui non è mai venuto a ritirarli.

L’accusa ha anche sottolineato che Staff, che inizialmente aveva negato di essere stato a casa di Davis, in seguito ha detto alla sua famiglia in chiamate registrate dal carcere che lui e gli altri uomini erano a casa del 31enne per “dargli un ritocco. “

La presenza del personale a casa di Davis è stata successivamente confermata dall’analisi del DNA. L’accusa riteneva che Staff e i due uomini avessero aggredito Davis per i presunti debiti. Ciò, ha detto il pubblico ministero, può essere confermato dal fatto che il DNA di Staff è stato trovato sul cappuccio della vittima.

Tuttavia, l’avvocato di Staff ha affermato che l’uomo non ha partecipato all’aggressione mortale. Secondo lui, la polizia ha trovato il DNA di Staff sul corpo di Davis perché l’ex uomo aveva cercato di aiutare il suo amico picchiato dopo l’aggressione.

Nuovi Casinò
Wild Tokyo Casinò: BONUS: 210% sul primo deposito fino a 500€ + 250 free spin
Machance Casinò: BONUS: 150% sul primo deposito fino a 2500€ + 100 free spin
Rolling Slots Casinò: BONUS: 200% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
Need for Spin Casinò: BONUS: 300% sul primo deposito fino a 1000€ + 300 free spin
Neon54 Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
1Bet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€
Rabona Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Sportaza Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Zodiacbet Casinò: BONUS: Fino a 1000€ di Bonus sui primi 4 depositi
Powbet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis