Il Perù registra un numero enorme di richiedenti di licenze online

Peru on the map of South America

A seguito della decisione del Perù di applicare Legge n. 31557 che regola le operazioni di gioco on-line e di scommesse sportive 9 febbraioil paese ha registrato un gran numero di applicazioni da aziende desiderose di mettere le mani su una delle licenze disponibili.

Vale a dire, il Perù ha ricevuto niente meno che 145 domande di licenza per il gioco d’azzardo online negli ultimi 30 giorni.

Le richieste di autorizzazione sono state inviate da operatori di casinò e scommesse sportive sia nazionali che internazionali che non vedono l’ora di entrare nel mercato.

Sette laboratori di certificazione hanno ricevuto accreditamenti

Oltre alle 145 richieste di licenza, anche il Perù registrato un totale di 144 fornitori di servizi affiliati Mentre accreditando sette laboratori di certificazione internazionaliCompreso Laboratori di gioco internazionali.

Anche il paese ha ricevuto 184 richieste per il omologazione Di piattaforme tecnologichecosì come modalità di gioco, programmi di giocoE sistemi progressivi.

Secondo il paese Ministro del Commercio Estero e del Turismo, Juan Carlo Mathewsle società hanno presentato richieste “per formalizzare e ottenere la corrispondente autorizzazione per continuare ad operare in Perù”.

Per Mathews, questa era una “chiara indicazione che la regolamentazione di questa attività ha avuto successo”.

Il ministro si aspetta che la recente applicazione della nuova legge possa offrire migliore protezione per i giocatori con l’ausilio di politiche di gioco responsabile e la formalizzazione dell’attività.

Mathews ha definito “un passo importante” per il Perù regolare l’attività non solo per il “movimento economico che genera e le entrate che avrà”, ma anche per la crescente necessità di garantire sicurezza ai cittadini che decidono di utilizzare le applicazioni.

Le stime parlano di un potenziale volume delle scommesse collocato nel paese in 2022 di quasi S/3.800 miliardi ($ 1,029 miliardi).

Sono state indicate le aziende che desideravano gestire scommesse sportive online e giochi da casinò nel paese 13 marzo come termine ultimo per inviare la domanda di autorizzazione ad operare online secondo i termini della nuova legge.

Gli operatori pagheranno un’imposta del 12% sul GGR

Di partenza 1 aprilegli operatori di gioco saranno tenuti a pagare un’aliquota fiscale del 12% sui loro ricavi lordi di gioco.

Il Ministero di Commercio estero e turismo ha inoltre previsto che i giochi online e le scommesse sportive genereranno circa S/162 milioni ($ 43,88 milioni) ogni anno per il paese.

Della rispettiva imposta, 40% raggiungerà il Ministero e sarà utilizzato per gestire e supervisionare il funzionamento della tecnologia delle scommesse online 20% raggiungerà il Tesoro pubblicoun altro 20% andrà al Dipartimento di salute mentale del Ministero della Salute, e il resto sarà indirizzato a Istituto Sportivo Peruviano.

Le vincite dei giocatori non saranno tassate e le tasse si applicheranno esclusivamente agli operatori.

Nuovi Casinò
Wild Tokyo Casinò: BONUS: 210% sul primo deposito fino a 500€ + 250 free spin
Machance Casinò: BONUS: 150% sul primo deposito fino a 2500€ + 100 free spin
Rolling Slots Casinò: BONUS: 200% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
Need for Spin Casinò: BONUS: 300% sul primo deposito fino a 1000€ + 300 free spin
Neon54 Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
1Bet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€
Rabona Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Sportaza Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Zodiacbet Casinò: BONUS: Fino a 1000€ di Bonus sui primi 4 depositi
Powbet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis