Il manager della sede di Christchurch ammette di aver rubato $ 110.000 in fondi di sovvenzione falsi

New Zealand on the map

Un ex direttore sportivo E gestore di sale da gioco a Christchurch, Nuova Zelandasta affrontando quasi 40 accuse per presumibilmente rubando più di NZ $ 180.000 ($ 109.300) a sussidi per il gioco d’azzardo. Il caso coinvolge una persona con le iniziali MC, che secondo quanto riferito ha rubato 182.761 dollari (111.000 dollari) in borse di studio di classe 4. L’attività fraudolenta, il Dipartimento degli affari interni (DIA), afferma, è in corso da due anni.

Attualmente lo è l’uomo di 59 anni affrontando 39 accuse in totale. Martedì di questa settimana, l’uomo secondo quanto riferito si è dichiarato colpevole a due accuse di uso disonesto di documenti, 11 capi di imputazione per furto da parte di persona con una relazione speciale, nonché 26 capi di imputazione per falsificazione.

Dopo le indagini, l’accusa ha scoperto che l’uomo di Christchurch era coinvolto nell’omicidio creazione di false domande di sussidio per conto di diversi destinatari. Ciò gli ha permesso di ottenere l’accesso ai finanziamenti. Ma una volta ottenuto il finanziamento, l’uomo lo avrebbe fatto trasferire i soldi sul suo conto personale.

Per nascondere l’attività fraudolenta, l’uomo avrebbe documenti falsificati come documenti bancari e fatture. Successivamente tali documenti sono stati trasmessi all’ Servizio di soccorso aereo (ARS) nel tentativo di nascondere l’attività fraudolenta. Anche se l’uomo non ha firmato personalmente i documenti, ha chiesto ai dipendenti, compresi quelli autorizzati, di apporre la propria firma sulle dichiarazioni fraudolente.

Gli abusi hanno privato le organizzazioni legittime dei finanziamenti

L’indagine condotta dalla DIA sull’attività fraudolenta dell’uomo ha scoperto che il reato è avvenuto tra il 2018 e il 2020. In un tentativo non elaborato, la persona avrebbe presentato richieste di sussidi per conto di diverse organizzazioni e avrebbe successivamente ottenuto per sé il denaro derivante da tali sussidi.

Vicky Scott, il direttore degli Affari Interni per il gioco d’azzardo, recentemente intervistato da 1news, ha rivelato che il reato del 59enne è il più grave per il sistema del gioco d’azzardo. Ha confermato che il persona era “motivata dall’avidità” e le sue azioni erano deliberate.

Secondo Scott, le azioni del gestore del gioco d’azzardo hanno privato “le legittime organizzazioni comunitarie delle sovvenzioni”. Infine, l’esperto ha affermato che tali azioni sono ovviamente contrarie alla legge e minare l’integrità del sistema del gioco d’azzardo.

Nuovi Casinò
Wild Tokyo Casinò: BONUS: 210% sul primo deposito fino a 500€ + 250 free spin
Machance Casinò: BONUS: 150% sul primo deposito fino a 2500€ + 100 free spin
Rolling Slots Casinò: BONUS: 200% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
Need for Spin Casinò: BONUS: 300% sul primo deposito fino a 1000€ + 300 free spin
Neon54 Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 100 free spin
1Bet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€
Rabona Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Sportaza Casino: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis
Zodiacbet Casinò: BONUS: Fino a 1000€ di Bonus sui primi 4 depositi
Powbet Casinò: BONUS: 100% sul primo deposito fino a 500€ + 200 giri gratis